Anno 1 n.1/2010 - Marzo 2010

Scarica copia PDF: 

Articoli del redazionale

In febbraio, in occasione della visita Pastorale alla Parrocchia di Torre e degli incontri con gli anziani impossibilitati a recarsi in parrocchia, il Vescovo Mons. Ovidio Poletto ha voluto anche vedere il nostro Console Emerito M.d.L. Primo Morettin e la gentile consorte Sig.ra Zamira con i quali si è intrattenuto cordialmente lasciando poi la  Sua beneaugurante benedizione.

 

Assunto nel settembre del 1954 dalle Officine SAVIO di Pordenone come apprendista    meccanico, si distingueva subito non solo per le qualità professionali, ma anche per  laboriosità ed intelligente attaccamento al lavoro. Dava prova in misura notevole di capacità tecnica e abilità organizzativa, che gli consentiva una rapida e brillante carriera, con il conseguimento della massima categoria impiegatizia e le funzioni di tecnologo sperimentatore.  Trieste, 1° maggio 1986.

Nel settembre 1956 viene assunto dalla Ditta Cimolai SpA di Pordenone in qualità di apprendista carpentiere. Acquista una notevole esperienza nel campo della carpenteria pesante, assolveva mansioni sempre più impegnative, meritando la qualifica di intermedio e le funzioni di capo officina. Intraprendente e tenace,  contribuiva attivamente con le sue capacità tecniche ed organizzative all’affermazione ed allo sviluppo dell’azienda.

Trieste, 1° maggio 1989.

Dopo aver prestato servizio dal gennaio 1956 al dicembre 1970 presso la Latteria Sociale di Fagnigola, nel 1971 veniva assunto dal Caseificio Sociale S. Pietro Apostolo di Azzano Decimo in qualità di Tecnico Caseario, svolgendo tale mansione con assoluta competenza e professionalità che gli consentivano tra l’altro di aggiudicarsi numerosi riconoscimenti a mostre specializzate del settore.

Trieste, 1° maggio 1989

Assunto nel giugno 1940 dall’Azienda Zanussi di Pordenone in qualità di manovale specializzato addetto al reparto montaggio cucine a legna, collaborò attivamente a fianco del fondatore signor Antonio Zanussi. Chiamato alle armi nel maggio del 1942, rientrò in Azienda nel giugno 1946 e, nel 1951, conseguì la qualifica di addetto al reparto fornelli a gas. Nel novembre 1952 venne destinato allo stabilimento di Milano/Corsico quale preposto del reparto montaggio apparecchiature a gas metano e gas di città, con la responsabilità di una decina di collaboratori.

Assunto nel febbraio del 1941 presso la ditta SAFOP di Porcia  come apprendista meccanico, rivelando subito spiccate attitudini per il lavoro intrapreso. Dimostrava capacità e professionalità unite ad un particolare attaccamento al lavoro, assumendo ruoli sempre più elevati nell’ambito aziendale, fino a diventare capo dei collaudatori interni ed esterni, ai quali trasferiva tutta la propria esperienza ed umanità con l’entusiasmo, il dinamismo e la dedizione degli anni giovanili.

Il 26 febbraio, il Console Provinciale M.d.L. Pellissetti Daniele ha partecipato alla Conferenza su “Tecnologie al servizio della città e del territorio” organizzata dal Museo Civico in Palazzo Ricchieri in occasione del 40° Anniversario di fondazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pordenone. Il Presidente dell’Ordine,  ing. Umberto Natalucci, ha presentato i relatori di altissimo livello: ing.

In data 26 febbraio, il Vice-Console Favaro Giovanni ha rappresentato il nostro Consolato alla “Conferenza sulla Sicurezza” presso l’Auditorium Don Bosco realizzata col patrocinio della Provincia di Pordenone, dell’ ANMIL (Ass. Naz. Mutilati ed Invalidi del Lavoro), dell’INAIL, del Comune di Pordenone e della Regione Friuli – Venezia Giulia.

Il 10 febbraio 2010, Giorno del ricordo al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale, il Console uscente Bolognin, il Nuovo Console Pellissetti ed il M.d.L. Gotti Severo hanno partecipato con il Labaro alla cerimonia nell’atrio e nella Sala Consiliare della Provincia.

Il 29 gennaio 2010, Giorno della Memoria delle persecuzioni del popolo ebraico (Shoah’ - Olocausto) e dei deportati militari e politici nei campi nazisti, il Console uscente M.d.L. Bolognin e il nuovo Console M.d.L. Pellissetti sono interventi con il Labaro nella Sala Consiliare della Provincia dove, alla Presenza del Vice-Presidente della Provincia E. Grizzo e del Sindaco S. Bolzonello, sono state consegnate dal Prefetto agli ex Internati ed ai famigliari di ex Internati le Medaglie d’Onore.

Pagine