Anno n.4-3 e 4/2013 - Luglio/Dicembre 2013

La giornata è stata vissuta nel rispetto della tradizione con la partecipazione delle rappresentanze dell’Esercito, dell’Aeronautica, dell’arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato e delle Crocerossine Volontarie della C.R.I.. Numerose, come sempre, le Associazioni Istituzionali e d’Arma, con il Labaro dei Maestri del Lavoro d’Italia che hanno fatto percepire la loro vicinanza alle istituzioni. Particolarmente gradita la presenza di alcune classi delle scuole superiori.

La deposizione della Corona d’Alloro al Monumento ai Caduti ha aperto la 63^ Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, che quest’anno coincide col 70° di costituzione dell’ANMIL. Hanno fatto da cornice Gonfaloni di 27 comuni. Al teatro Ruffo, si è svolto il convegno “Il lavoro nasce dai sogni, non lasciamo che diventi un incubo”.

Nella Sala Consiliare messa a disposizione dalla Provincia di Pordenone, giovedì 26 settembre 2013 è stato presentato il libro “LA LEGGENDA DEL REX”, a cura dell’autore Massimo Minella, nel quale si narra la storica impresa della conquista del “Nastro Azzurro” da parte del REX, prima nave italiana ad aggiudicarselo. Considerato il più prestigioso trofeo di velocità per navi passeggeri, venne conquistato dal REX, 11-16 agosto 1933, sulla tratta Gibilterra - New York, alla velocità media di 28,92 nodi (53,59 km/h).

Il programma di visita culturale ad Aquileia e alla Scuola Mosaicisti di Spilimbergo è nato dalla volontà di coinvolgere due località legate da un comune filo conduttore: il mosaico.

La validità del Progetto Scuola-Lavoro del nostro Consolato è ormai stata acquisita dagli istituti scolastici superiori della provincia ...

TRENTO – 9.10.2013

“Quale solenne riconoscimento per il costante impegno profuso nella diffusione della spettrometria di massa in diversi settori applicativi, fra i quali spicca il settore biomedico, e per l’attività pionieristica nell’impiego delle tecniche di ionizzazione a pressione atmosferica per l’accoppiamento fra la spettrometria di massa e tecniche di separazione in fase liquida”.

Oltre ai M.D.L. Corinto Cossutta, Livio Della Flora e Bruno Pignaton (vedi foto sopra), hanno maturati i 15 anni di anzianità magistrale anche il M.d.L. Luigi Brunetta, M.d.L. Roberto Pezzetta, M.d.L. Pietro Salamon e M.d.L. Vito Zamparini, i quali non sono potuti intervenire alla nostra giornata, ma hanno ritirato le targhe in occasione dell’Assemblea del 30.11.2013 ( vedi rispettivo articolo ).

 

I neo Maestri del Lavoro rappresentano numerosi settori produttivi della nostra provincia. Con grande senso di responsabilità, essi hanno saputo generosamente mettere a disposizione della società il meglio delle loro doti, aiutando a crescere i più giovani, senza porsi come obiettivo l’esclusivo interesse personale ma, soprattutto, il progresso della loro azienda e del loro territorio.

La “Giornata del Maestro del Lavoro”, è stata celebrata lo scorso sabato 22 giugno con una S. Messa propiziatoria nella chiesa della Sacra Famiglia. Successivamente, nella Sala Azzurra dell’Hotel Moderno, sono stati consegnati da S.E. il Prefetto Pierfrancesco Galante ai neo Maestri i Brevetti di nomina per completare la cerimonia del 1° Maggio a Trieste perché, a causa del cambio di governo, non era stato possibile approntarli in tempo da parte del Ministero.

Al momento di andare in stampa col nostro periodico è giunta l’inattesa notizia che il cuore generoso del M.d.L. Luciano Favot si è fermato, lasciando tutti increduli e addolorati. Di solito il grande vuoto che queste circostanze lasciano si accompagna sempre alla difficile comprensione del disegno che il Cielo ha riservato per ciascuno di noi.

Pagine